Termini di servizio

1. Generale

1.1 Tra il contraente e il cliente si applicano i seguenti termini e condizioni, che in ogni caso hanno la precedenza su qualsiasi termine e condizione del cliente.

1.2 Si applicano inoltre le disposizioni del codice civile tedesco (Bürgerliches Gesetzbuch, BGB) in materia di contratti di lavoro, forniture e acquisti.

2. Offerta, conclusione del contratto

2.1 L'offerta del contraente non è vincolante e comprende solo i servizi ivi indicati. Illustrazioni, disegni e altre rappresentazioni dei documenti dell'offerta sono solo approssimativi a meno che non siano espressamente designati come vincolanti. Lo stesso vale per le informazioni su peso, prestazioni e consumo contenute nei documenti di offerta.

2.2 L'appaltatore rivendica la proprietà ei diritti d'autore di tutti i documenti dell'offerta, inclusi disegni e progetti. Questi non possono essere riprodotti o resi accessibili a terzi senza il consenso del contraente.

2.3 Accordi verbali accessori, modifiche o integrazioni al contratto devono essere confermati per iscritto dal contraente per essere efficaci.

3. Prezzi, pagamento

3.1 Salvo patto contrario, i prezzi si applicano franco fabbrica compreso il carico in fabbrica ma escluso l'imballaggio. Il materiale di imballaggio non verrà ritirato.

3.2 L'imposta sul valore aggiunto legale non è inclusa nei prezzi; è indicato separatamente in fattura al tasso legale del giorno della fatturazione.

3.3 Salvo diverso accordo, il pagamento deve essere effettuato in contanti senza alcuna deduzione franco ufficio di pagamento dell'appaltatore. Gli importi fatturati devono essere pagati entro 8 giorni dalla data della fattura. Si accettano cambiali e assegni solo se concordato. L'accettazione è a titolo di prestazione. Il cliente sostiene i costi di sconto e incasso.

3.4 Il committente ha diritto alla compensazione con le pretese dell'appaltatore solo se le sue contropretese sono incontestate o legalmente accertate. Lo stesso vale per l'esercizio di un diritto di ritenzione dovuto a pretese pecuniarie del committente nei confronti dell'appaltatore. A causa di altri reclami, il cliente è autorizzato ad esercitare un diritto di ritenzione solo nella misura in cui la sua domanda riconvenzionale si basa sullo stesso rapporto contrattuale.

3.5 Se il servizio dell'appaltatore viene reso oltre 4 mesi dopo la conclusione del contratto, l'appaltatore può aumentare i prezzi in base alle modifiche dei costi che si sono verificate, in particolare a causa delle variazioni dei salari e dei prezzi dei materiali. Se l'aumento è superiore al 5% del prezzo concordato, il cliente ha il diritto di recedere dal contratto.

3.6 Se il cliente non adempie ai propri obblighi di pagamento, cessa di effettuare i pagamenti o non viene incassato un assegno o una cambiale, o se il contraente viene a conoscenza di un significativo deterioramento della situazione finanziaria del cliente che mette a repentaglio le pretese di pagamento, l'intero residuo del cliente il debito diventa esigibile, anche nella misura in cui vi siano cambiali con scadenza successiva.

4. Tempi di consegna, ritardo nella consegna

4.1 Tempi e date di consegna vincolanti devono essere espressamente concordati per iscritto. Le dichiarazioni con "circa", "contro" ecc. non denotano scadenze vincolanti, ma indicano solo la data di consegna prevista. Il corso del termine di consegna presuppone che il cliente adempia ai suoi obblighi contrattuali, in particolare effettui gli acconti concordati e fornisca i documenti e le autorizzazioni che deve essere messo a sua disposizione. È inoltre un prerequisito che il cliente soddisfi le condizioni di montaggio e i requisiti di installazione. In caso di tale impedimento alla consegna, il termine di consegna viene prolungato del periodo di impedimento più un ragionevole periodo di elaborazione. Una data di consegna sarà posticipata di conseguenza.

4.2 Se il contraente è impossibilitato ad adempiere puntualmente all'obbligo di prestazione a causa di ostacoli imprevedibili che non potrebbero essere evitati anche se fossero osservati requisiti di diligenza ragionevoli, il termine di consegna sarà prorogato in modo appropriato. Il cliente deve essere immediatamente informato del ritardo nella consegna e dei motivi che lo hanno provocato. Se le circostanze ostative durano più di 3 mesi, ciascuna delle parti contraenti ha facoltà di recedere.

4.3 Se il ritardo nella consegna di cui è responsabile il contraente è dovuto a una violazione colposa del contratto, egli è responsabile solo del risarcimento del danno prevedibile e tipicamente verificatosi; tale responsabilità è limitata ad un massimo del 15% del valore della consegna totale che non può essere utilizzata in modo tempestivo o appropriato a causa del ritardo. La responsabilità dell'appaltatore secondo le disposizioni di legge rimane inalterata se il ritardo nella consegna è dovuto a una violazione contrattuale intenzionale o gravemente negligente, anche se la colpa è di rappresentanti o ausiliari. La responsabilità ai sensi delle disposizioni di legge rimane inalterata se il contratto sottostante è una transazione fissa o in seguito a un ritardo nella consegna imputabile al contraente, il cliente ha il diritto di far valere che il suo interesse all'ulteriore adempimento del contratto è venuto meno .

5. Passaggio del rischio

5.1 Il rischio passa al cliente al più tardi al momento della spedizione delle parti della fornitura, anche se vengono effettuate consegne parziali o l'appaltatore dispone di altri servizi, ad es. B. si è fatta carico delle spese di spedizione o consegna o montaggio. Se il cliente lo desidera, la consegna sarà assicurata dal contraente contro furto, rottura, danni da trasporto, incendio e acqua nonché altri rischi assicurabili a spese del cliente.

5.2 Se la spedizione è ritardata a causa di circostanze non imputabili al contraente, il rischio passa al contraente dal giorno in cui la merce è pronta per la spedizione e dalla relativa notifica.

6. Garanzia

6.1 Se la consegna o l'esecuzione del lavoro è difettosa, l'appaltatore fornirà una sostituzione senza difetti o apporterà miglioramenti a sua discrezione. Il cliente deve dare il tempo e l'opportunità necessari per la riparazione o la consegna sostitutiva; in caso contrario l'appaltatore sarà liberato dall'obbligo di garanzia. Se la rettifica o la consegna sostitutiva è ritardata oltre un periodo ragionevole per motivi imputabili al contraente, o se la rettifica o la consegna sostitutiva fallisce, il cliente può, a sua discrezione, richiedere una riduzione del pagamento o, se la garanzia non riguardare un lavoro di costruzione, risoluzione del contratto .

6.2 Se il servizio concordato contrattualmente si basa su un contratto per lavori e materiali con un commerciante, i diritti di garanzia del cliente richiedono che il cliente abbia adempiuto correttamente ai suoi obblighi di esaminare e denunciare i difetti ai sensi dei §§ 377, 378 HGB. In ogni caso, l'affermazione dei diritti di garanzia richiede una denuncia scritta dei vizi.

6.3 Il diritto del cliente di far valere diritti di garanzia decade

• per impianti di bowling con fondo molleggiato e piastre segmentate, comandi e simili.

impostazione macchine in 6 mesi,

• per lavori di ampliamento saldamente integrati nell'edificio in 5 anni.

Il periodo di garanzia decorre dall'accettazione o dall'accettazione illegittimamente rifiutata della prestazione contrattuale.

6.4 L'Appaltatore non presta alcuna garanzia per vizi sorti per le seguenti cause: uso non idoneo o improprio; montaggio o messa in servizio difettosi da parte del cliente o di terzi da lui incaricati; usura naturale; trattamento scorretto o negligente;  Utilizzo di attrezzature o materiali sostitutivi non idonei; terreno edificabile inadatto; influenze chimiche, elettrochimiche o elettriche. I predetti motivi di esclusione non trovano applicazione se ne è responsabile l'aggiudicatario. È responsabilità del cliente eseguire a intervalli regolari i lavori di manutenzione e riparazione necessari per l'oggetto del contratto. Se l'appaltatore fornisce istruzioni per la manutenzione, queste devono essere osservate. Il cliente deve utilizzare personale idoneo e competente per il funzionamento e la manutenzione. L'appaltatore non fornisce alcuna garanzia se i difetti sono dovuti a circostanze che non si sarebbero verificate con una regolare e corretta manutenzione da parte di personale competente.

6.5 Se il cliente esegue modifiche o lavori di riparazione sull'oggetto del contratto stesso o tramite terzi senza il previo consenso del contraente o in modo improprio, non sussistono diritti di garanzia per i difetti che si verificano a seguito di tale comportamento.

6.6 La responsabilità per danni è esclusa se tali pretese si basano su una violazione colposa del contratto da parte dell'appaltatore, dei suoi rappresentanti o dei suoi ausiliari; a questo proposito, il cliente non è responsabile in particolare per danni che non si sono verificati all'oggetto del contratto. La responsabilità ai sensi delle disposizioni di legge rimane inalterata se il cliente fa valere diritti di risarcimento danni basati su dolo o colpa grave, inclusi dolo e colpa grave da parte dei rappresentanti dell'appaltatore o degli ausiliari. La responsabilità per danni da inadempimento rimane inalterata anche se l'oggetto del contratto manca di una proprietà garantita. La responsabilità del cliente per danni è esclusa anche per mancati profitti e altre perdite finanziarie del cliente che sono attribuite a malfunzionamenti o arresti degli impianti che non si sarebbero verificati con una regolare e corretta manutenzione da parte di personale competente. Questa limitazione di responsabilità non si applica se il danno è dovuto a dolo o colpa grave da parte dell'appaltatore, dei suoi rappresentanti o dei suoi ausiliari.

6.7 Restano impregiudicate le disposizioni della legge sulla responsabilità per danno da prodotti difettosi.

7. Responsabilità solidale

7.1 È esclusa ogni ulteriore responsabilità per danni oltre a quella prevista nelle Sezioni 4 e 6 - indipendentemente dalla natura giuridica del reclamo fatto valere. Ciò vale in particolare per le richieste di risarcimento danni derivanti da culpa in contrahendo, violazione positiva del contratto o pretese illecite ai sensi del § 823 BGB. A questo proposito, i reclami per negligenza nelle trattative contrattuali, violazione di un obbligo accessorio e altri reclami, ad es. B. dalla responsabilità del produttore ai sensi del § 823 BGB. Questa esclusione di responsabilità non si applica ai danni causati da una violazione del contratto intenzionale o gravemente negligente da parte dell'appaltatore, dei suoi rappresentanti o ausiliari.

7.2 Restano impregiudicate le richieste di risarcimento danni per impossibilità o incapacità. Lo stesso vale se la responsabilità è obbligatoria in base alle disposizioni della legge sulla responsabilità per danno da prodotti difettosi.

8. Accettazione

8.1 Su richiesta scritta dell'appaltatore dovrà essere fissato un appuntamento di sopralluogo per l'accettazione, che dovrà avvenire entro 10 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta di accettazione. Se il cliente non comunica una data o impedisce in altro modo l'ispezione di accettazione, la prestazione contrattuale si considera accettata il 10° giorno lavorativo successivo al ricevimento della richiesta di accettazione. Il cliente deve essere informato di questo effetto nella richiesta di accettazione.

8.2 La mancanza di accessori o lavori minori non impedisce il completamento e l'attuazione della data di accettazione. Ciò non si applica se la funzionalità dell'oggetto del contratto non è data a causa di servizi in sospeso.

9. Riserva di proprietà

9.1 La merce consegnata rimane di proprietà del contraente fino al pagamento di tutti i crediti, inclusi eventuali costi e interessi derivanti dal rapporto commerciale con il cliente. In caso di violazione del contratto da parte del cliente, in particolare in caso di mancato pagamento, il contraente ha il diritto di riprendere la merce consegnata con riserva di proprietà e di effettuare ulteriori consegne solo dietro cauzione o pagamento anticipato. Il cliente è obbligato a cedere. Il ritiro della merce soggetta a riserva di proprietà da parte del contraente non costituisce recesso dal contratto a meno che il contraente non lo abbia espressamente dichiarato per iscritto. Dopo aver ripreso in mano l'oggetto del contratto, l'aggiudicatario è autorizzato ad utilizzarlo; i proventi della vendita devono essere compensati con le passività del cliente dopo aver dedotto i costi della vendita.

9.2 Il cliente è tenuto a trattare con cura l'oggetto consegnato fintanto che è di proprietà del contraente; in particolare, è obbligato ad assicurarlo adeguatamente a proprie spese contro i danni da incendio, acqua e furto al valore a nuovo. Il cliente deve conservare l'articolo acquistato in condizioni adeguate per la durata della riserva di proprietà, e in particolare deve anche eseguire tempestivamente a proprie spese i necessari lavori di manutenzione.

9.3 Il cliente non può vendere, cedere, dare in pegno, dare in garanzia o disporre in altro modo dell'oggetto della fornitura. In caso di pignoramenti, confische o altri interventi di terzi, il committente deve darne immediata comunicazione all'appaltatore. Il cliente sostiene i costi degli interventi contro tali interventi da parte di terzi.

9.4 Se il valore di realizzo delle garanzie esistenti per l'appaltatore supera complessivamente i crediti di oltre il 20%, l'appaltatore svincolerà garanzie a sua scelta su richiesta del committente.

10. Potere di disposizione

10.1 Se il cliente è proprietario o comproprietario dell'immobile, assicura che il suo potere di disporre non è limitato. Se il cliente non è proprietario dell'immobile o di parte di esso, assicura che la conclusione del contratto per l'esecuzione del contratto avvenga con la conoscenza e il consenso del proprietario.

10.2 Se la consegna e il montaggio dell'oggetto del contratto non sono quindi possibili o sono ritardati a causa della mancanza dell'approvazione richiesta o dell'approvazione di diritto pubblico, il cliente è tenuto a risarcire l'appaltatore per tutti i danni che ne derivano. Il cliente è responsabile dell'eventuale conseguente impossibilità di adempiere al contratto.

11. Risarcimento del danno in caso di impossibilità a carico del cliente

11.1 Se il contratto non viene eseguito per cause imputabili al committente, il contraente può richiedere un risarcimento pari al 20% del prezzo pattuito senza prove individuali, a meno che il committente non dimostri che il contraente nel caso specifico non si è verificato alcun danno o è inferiore all'importo forfettario menzionato.

11.2 Il contraente ha il diritto di calcolare in modo specifico il danno subito invece del risarcimento forfettario.

12. Luogo di adempimento e foro competente

12.1 Il luogo di adempimento per tutti gli obblighi derivanti dal presente contratto è la sede legale del contraente.

12.2 Se il cliente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, il foro competente è la sede dell'attività del contraente. L'appaltatore ha altresì facoltà di agire in giudizio presso un tribunale altrimenti competente secondo le disposizioni del codice di procedura civile.

13. Legge applicabile

Al rapporto giuridico tra il contraente e il committente si applica il diritto della Repubblica Federale di Germania, ad eccezione delle disposizioni della legge sulla vendita internazionale di merci del 1° gennaio 1991, che sono espressamente escluse.

Condizioni di acquisto

1. Generale

a) Gli ordini e gli accordi sono vincolanti solo se emessi o confermati da noi per iscritto. Le modifiche devono essere confermate da noi per iscritto per essere efficaci.

b) Il nostro numero d'ordine deve essere riportato su tutte le lettere, bolle di consegna e fatture. Se la consegna immediata non ha luogo, siamo vincolati al nostro ordine solo se l'accettazione viene effettuata per iscritto entro una settimana dalla data dell'ordine.

c) I materiali e gli impianti da consegnare e assemblare devono essere conformi alle disposizioni di legge sull'indennizzo infortunistico. Durante l'esecuzione dell'ordine, il

L'appaltatore deve rispettare tutte le leggi pubbliche e le normative tecniche pertinenti (come le norme DIN, VDE, VDMA, UVV, TÜV), nonché le norme antinfortunistiche e di sicurezza sul lavoro.

d) Le disposizioni del VOB si applicano ai lavori di nuova costruzione e non sono previsti accordi contrari. Per gli ordini di servizio e di montaggio che non sono soggetti al VOB, si applicano solo le disposizioni di legge e le tariffe orarie da noi approvate. Le modifiche a queste tariffe richiedono la nostra approvazione.

2. Date di consegna e servizio, prezzi

a) Le date di consegna o di esecuzione concordate sono vincolanti. Consegne parziali sono consentite solo con il nostro consenso scritto. Le bolle di consegna devono essere allegate alle consegne; in caso di servizi dovrà essere presentata prova di tempi e materiali da noi riconosciuti. Una consegna effettuata in anticipo senza il nostro consenso non pregiudica il termine di pagamento legato alle date di consegna pianificate.

b) Se il contraente è inadempiente con la consegna o il servizio, abbiamo il diritto, dopo un singolo sollecito o la fissazione di un periodo di grazia, di richiedere la consegna successiva e il risarcimento per la consegna o il servizio in ritardo o il risarcimento per inadempimento invece della prestazione, oppure di recedere dal contratto. Il contraente deve informarci dei ritardi prevedibili.

c) Consegne in eccesso o in difetto possono essere effettuate solo con il nostro esplicito consenso scritto. Solo le quantità da noi specificate sono vincolanti per l'adempimento degli obblighi di consegna.

d) I prezzi indicati nei nostri ordini sono prezzi fissi. Il prezzo si basa sulle quantità in entrata determinate da noi.

3. Regolamento di spedizione

a) La spedizione è gratuita, a rischio e pericolo del contraente, esclusivamente all'indirizzo di spedizione da noi specificato nell'ordine. In caso di non conformità, i costi risultanti saranno a carico del fornitore.

b) Se le spese di imballaggio non sono comprese nel prezzo di consegna pattuito, queste dovranno essere confermate dal fornitore al momento dell'accettazione dell'ordine.

c) Accettiamo i costi di trasporto e assicurazione danni solo se preventivamente concordati con noi per iscritto.

4. Fatture

a) Le fatture devono corrispondere alla formulazione delle denominazioni nel nostro ordine e contenere il numero dell'ordine, la data dell'ordine e i dati aggiuntivi del cliente e devono essere emesse in duplice o triplice copia in conformità con le nostre rispettive normative.

b) Le fatture per i servizi, in particolare i lavori di montaggio, devono essere accompagnate da registrazioni di tempi e materiali o misurazioni da noi confermate, a seconda dell'accordo. Per consegne o servizi che non vengono accettati direttamente presso una delle nostre sedi, la bolla di consegna firmata o la prova di prestazione devono essere inviate insieme alla fattura. Riteniamo che la consegna o il servizio siano resi solo se questa prova è disponibile.

c) Il periodo di sconto è calcolato in base alla data di ricezione della fattura. Se la merce viene ricevuta in ritardo rispetto alla fattura, la data di ricezione della merce è determinante per il calcolo del periodo di sconto.

5. Pagamenti ed esclusione di responsabilità

a) Il pagamento dovrà essere effettuato con mezzo di pagamento a nostra scelta entro 30 giorni con sconto del 3%, 60 giorni con sconto del 2%, 90 giorni netto, salvo diverso accordo scritto. Il pagamento non pregiudica la garanzia del venditore o il nostro diritto di reclamo.

a) I pagamenti vengono effettuati a condizione che il fornitore abbia adempiuto completamente a tutte le condizioni contrattuali. Non sono considerati un riconoscimento del debito.

b) Non si accettano pagamenti in contrassegno.

c) I crediti possono essere ceduti solo con il nostro consenso scritto.

d) In caso di pagamenti anticipati o parziali concordati, ci riserviamo il diritto di esigere una cauzione da stabilire da parte nostra.

6. Riserva di proprietà

Con il pagamento, la merce consegnata diventa di nostra proprietà; non riconosciamo alcuna ulteriore riserva di proprietà da parte del fornitore o di terzi (BGB § 455).

7. Garanzia e correzione dei difetti

Il contraente è tenuto a ispezionare la merce per i difetti e l'assenza delle proprietà promesse prima della consegna a noi. Non siamo obbligati a ispezionare la merce al ricevimento. Se la consegna del contraente è difettosa in tutto o in parte o non è conforme al contratto in altro modo, possiamo rimborsare il contraente per i costi che sosteniamo a seguito della determinazione della difettosità o di altre deviazioni dal contratto

esigere. I nostri diritti di prestazione o garanzia non si estinguono con l'accettazione incondizionata o l'accettazione della merce consegnata se siamo a conoscenza di un difetto, dell'assenza di una proprietà garantita o di qualsiasi altra deviazione contrattuale della merce. Il periodo di garanzia si estende a un anno dopo la nostra accettazione, salvo diverso accordo o il periodo legale è più lungo. Per i difetti da noi segnalati entro il periodo di garanzia, i nostri diritti di garanzia scadono al più presto 6 mesi dopo la presentazione del reclamo. Il contraente rinuncia all'obiezione della successiva notifica dei difetti (§ 377 HGB). Se i difetti si verificano entro il periodo di garanzia, abbiamo la scelta di far valere i diritti di garanzia previsti dalla legge o di richiedere l'eliminazione del difetto. Se il contraente non adempie a questi obblighi o se il caso è urgente, abbiamo il diritto di eseguire le misure necessarie a sue spese. Il periodo di garanzia ricomincia per le parti riparate o sostituite. In caso contrario, si applicano le norme di garanzia legale. In caso di reclami contro di noi in merito alla garanzia in caso di rivendita della merce a terzi, l'appaltatore è tenuto a risarcirci per eventuali danni che potremmo subire in conseguenza. Non rinunciamo ai reclami in garanzia accettando o approvando disegni o campioni inviati. Non sono da noi riconosciute clausole di esclusione per responsabilità per danni consequenziali. Se la merce di cui abbiamo reclamato viene restituita, ciò avviene a spese dell'appaltatore ea rischio dell'appaltatore.

8. Forza maggiore

Le interruzioni del lavoro (scioperi e serrate), le interruzioni operative nonché le restrizioni operative e casi simili che comportano una riduzione dei consumi sono considerate cause di forza maggiore e ci liberano dall'obbligo di accettare la merce per la durata dell'interruzione.

9. Disposizioni finali

Se queste disposizioni o il contenuto del contratto concordato individualmente non contengono alcuna regolamentazione, si applicano le disposizioni di legge. Al presente contratto si applica il diritto tedesco, a meno che non vi si oppongano disposizioni di legge vincolanti. La Convenzione dell'Aia sulle vendite non si applica nemmeno a un fornitore straniero. Qualora una di queste disposizioni sia o divenga nulla, la validità delle restanti disposizioni non sarà pregiudicata. Il luogo di adempimento per i pagamenti e il foro competente è, salvo disposizioni di legge contrarie, Jülich, in particolare per i commercianti registrati, per le persone che non hanno un foro competente generale in Germania e per le persone che , successivamente alla conclusione del contratto, trasferiscono all'estero la propria residenza o dimora abituale, ovvero il luogo di residenza o dimora abituale non è noto al momento della proposizione dell'azione.